una buona causa per Kevin

Sono Kevin. Vorrei brevemente condividere qualche tappa di questa avventura con voi, sperando di poter essere d'aiuto a chi può trovarsi in simili circostanze.

3 Dicembre 2015 - Inizio del viaggio

Una mattina come le altre, quella strana sensazione alla mano destra che mi accompagna al lavoro e quella bocca un po’ incurvata. Ormai è qualche settimana che accade. Quel giorno però mi sento più "lento", impacciato nel parlare e nei movimenti.

Un "saltino" veloce al pronto soccorso che si trasforma in un soggiorno di 8 giorni prima dell'intervento d'urgenza: quella palla di 5 centimetri nella testa comincia ad essere troppo ingombrante per passare quasi inosservata.

11 Dicembre 2015 - Operazione n.1

Ormai semi-cosciente dopo 2 emorragie cerebrali, vengo affidato con urgenza alle mani del neurochirurgo, con il 50% di possibilità di sopravvivenza.

Eccellente lavoro di 11 ore svolto dall'equipe, che mi fa rientrare in quella percentuale.

Gennaio 2016 - Luglio 2016 - Terapie

Il protocollo per Glioblastoma di IV grado prevede 30 sedute di radioterapia associate a chemioterapia per i primi 45 giorni, successivamente chemioterapia per 5 giorni ogni 28.

Nonostante la scrupolosità nel seguire le prescrizioni, la risonanza di giugno rivela la necessità di un secondo intervento.

1° Agosto 2016 - Operazione n.2

Fissata in questa data, anche la seconda operazione ha esito positivo.

Settembre 2016 - oggi - Il "percorso alternativo"

Dopo aver sperimentato il dolore e l'inutilità (nel mio caso) delle convenzionali terapie e, in ogni caso, "condannato" a non compiere i 21 anni, ho deciso di tentare una strada diversa, che mi permettesse almeno di non soffrire effetti collaterali pesanti.

Da allora sono in cura con diversi prodotti omeopatici, seguito da un gruppo di medici competenti.

A luglio di quest'anno ho compiuto i conclamati 21.

Non è stata una scelta semplice da nessun punto di vista, ma i risultati mi stanno dando conforto. Purtroppo, da agosto sto affrontando una nuova complicazione che, nonostante le numerose visite già fatte fino ad ora, non ha ancora un nome, ma mi costringe sulla sedia a rotelle.

PERCHE' VI SCRIVO

Questa nuova situazione, aggiunta alla cura omeopatica che da più di un anno sto seguendo, sta facendo sorgere notevoli spese che il SSN non ci sta riconoscendo (il fuori protocollo non è ammesso).

Fino ad oggi abbiamo attinto ai nostri risparmi per coprire tutti i costi, che mediamente variano dai 700 agli 800 euro al mese. A questi si aggiungono le spese per le visite che, visti i tempi di attesa, non possono che essere a pagamento.

Vi saremmo molto grati se poteste aiutarci ad affrontare il prossimo anno, perchè con le nostre forze non siamo più in grado.

Per chi lo desidera, sono molto lieto di offrire i contatti dei professionisti che fino ad oggi ho incontrato.

Per qualsiasi informazione, scrivetemi senza esitazioni a: kevinsperi22@gmail.com

 

Tags: